Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Passannante, piccolo grande film italiano

Pietà non è morta. Come Antigone, i tre protagonisti dell’ispirato, straziante film di Sergio Colabona non si danno pace finché non riescono a dare degna sepoltura ai resti mortali di un uomo vissuto tanto, tanto tempo fa. Un povero, un proletario lucano, un ultimo della Terra: Giovanni Passannante, reo di avere attentato nel remoto 1878 alla vita di re Umberto I di Savoia. La vendetta fu terribile: torturato a lungo, condannato prima a morte e poi "graziato" con l’ergastolo, passò il resto della vita in condizioni di detenzione disumane. Il suo cranio e il suo cervello, fino al 2007, sono stati esposti in un museo di Roma, in omaggio alle "teorie" lombrosiane. Finché lo spirito immortale di Antigone è tornato a farsi sentire.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Passannante
di Sergio Colabona, Italia 2011, 82’